copertina

L'italiano giuridico che cambiaAtti del Convegno di studi, Firenze, 1° ottobre 2010

A cura di Barbara Pozzo e Federigo Bambi


€ 30


Il volume studia i cambiamenti che nell'italiano del diritto si registrano sulla spinta delle lingue straniere, in particolare dell'inglese. Sono novità che arrivano nella nostra lingua giuridica sia attraverso un moto dall'alto: le norme comunitarie; sia per il tramite delle esigenze della pratica del diritto che sempre più spesso richiama istituti e principi nati in ordinamenti diversi, ma che devono trovar posto nel discorso giuridico italiano. Di fronte a queste pressioni come reagisce la lingua dei giuristi? Si modifica davvero, o rimane uguale a sé stessa? Si arricchisce, o si snatura perdendo qualche connotato tecnico? Se ne è voluto in primo luogo far parlare i protagonisti: giuristi delle varie discipline che hanno esposto il loro punto di vista, dal privatista, al pubblicista, al penalista, agli studiosi del processo civile e penale. E poi, a seguire, il cambio di prospettiva: sulla scorta dei temi trattati dagli esperti di diritto, le idee e le proposte dei linguisti.

Approfondimenti

Prefazione
di Barbara Pozzo e Federigo Bambi

Indice
(p. 249)


Libri correlati

nella stessa collana

Lingua e processo

Lingua e processo

Ancora un incontro tra linguisti e giuristi che si sono di nuovo ritrovati nella Villa di Castello, ...

La lingua di Galileo

La lingua di Galileo

L’Accademia della Crusca ha concluso le iniziative per il IV centenario dell’“invenzione” del cannoc...

Il secolo artusiano

Il secolo artusiano

Il volume raccoglie gli Atti del convegno “Il secolo artusiano”, svoltosi dal 30 marzo al 2 aprile 2...