copertina

Francesca Strik Lievers

Sembra ma non èStudio semantico-lessicale sui verbi con complemento predicativo


€ 25


Attraverso una riflessione sul complesso rapporto fra verbi e predicazione, questo lavoro propone di definire i verbi con complemento predicativo come verbi predicativi che necessitano, per descrivere un evento, dell'ausilio di un predicato non verbale, riferito al soggetto o all'oggetto. Un'analisi dettagliata, basata su dati estratti da corpora, permette di individuare i criteri per una classificazione originale, in cui è secondaria la dicotomia fra verbi transitivi e intransitivi, e che guarda invece al tipo di evento delineato dal verbo e al ruolo giocato dal c. pred. Sono così individuate due macroclassi: eventi semplici ed eventi complessi. Per gli eventi semplici (stativi; verbo e c. pred. sono predicazioni temporalmente coincidenti, es.: sembrare, ritenere), l'analisi si concentra sulla semantica dei singoli verbi, che spazia principalmente fra modalità epistemica ed evidenzialità. Gli eventi complessi (dove verbo e c. pred. codificano due subeventi ordinati fra loro temporalmente, es.: diventare, rendere) sono invece efficacemente descritti in base alla teoria del Lessico Generativo, che consente un'analisi fine della struttura dell'evento e dei rapporti fra i subeventi.

Francesca Strik Lievers: laureata in Lettere presso l'università di Pavia, è dottore di ricerca in Linguistica (Università di Pisa, 2009). Conduce ricerche principalmente in ambito semantico-lessicale, con particolare attenzione al lessico verbale delliitaliano. Attualmente è assegnista di ricerca presso l'Università di Milano-Bicocca, e lavora sul tema delle metafore sinestetiche lessicalizzate, in ottica comparativa.

Approfondimenti

Scheda bibliografica
Biblioteca dell'Accademia della Crusca


Libri correlati

nella stessa collana