copertina

Pietro de' Faitinelli

Rime

A cura di Benedetta Aldinucci


€ 25


Il notaio lucchese Pietro de' Faitinelli, detto Mugnone (1280-90 ca.-23 novembre 1349) è autore di una canzone e diciassette sonetti, in cui – a fianco delle tradizionali tematiche gnomico-moraleggianti e misogine – è netta la predilezione per la materia storico-politica. I prolegomena filologici all'edizione rendono conto delle scelte operate per il testo critico, per la prima volta frutto dell'escussione dell'intera tradizione manoscritta, e dell'ordinamento dei testi, non più informato in base a una ricostruzione pseudo-cronologica della vicenda letteraria e biografica dell'autore, bensì fedele ai dati trasmessi dalla tradizione. L'edizione critica è accompagnata da un commento vòlto, oltre che a glossare luoghi puntuali, spesso resi intellegibili alla luce dell'individuazione di fraseologie proprie del linguaggio tecnico-giuridico, a inquadrare i rapporti intra- e intertestuali e quindi a dare corpo al retroterra culturale e letterario del rimatore. Anche le notizie biografiche intorno all'autore possono beneficiare di un nuovo e aggiornato censimento dei documenti d'archivio, che tra l'altro conservano memoria dell'esistenza di un canzoniere individuale delle rime del lucchese, ossia di un librum sive quaternum sonitiorum Mugnonis.

Approfondimenti

Recensione di Cristiano Lorenzi
In «Medioevo romanzo», XLII, fasc. I, 2018, pp. 227-31.

Indice
(pp. 195-96)


Libri correlati

nella stessa collana

Rime di Bardo Segni

Rime di Bardo Segni

Se il modello petrarchesco è ben riconoscibile nella struttura o architettura del canzoniere del Seg...