Accademia della Crusca

L'italiano dalla nazione allo Stato

A cura di Vittorio Coletti con la collaborazione di Stefania Iannizzotto

L'Accademia della Crusca ha partecipato attivamente, con convegni, mostre e pubblicazioni, alle celebrazioni dei 150 anni dell'Unità d'Italia. Qui lo fa con un volume che racconta, in testi e immagini, la storia dell'italiano: sia la sua lunga vicenda di lingua unitaria e identitaria di una nazione senza istituzioni comuni, ma ricca di cultura e valori condivisi, sia quella di bandiera nelle lotte per l'indipendenza, sia infine quella di lingua ufficiale del nuovo Stato.
Opera collettiva di Accademici e Soci, questo libro rinnova, in una fausta occasione, la tradizione di lavoro comune, a più mani, che è sempre stato fin dall'inizio uno dei contrassegni più belli della vita di Crusca, di cui qui si tratteggiano anche le attività e gli obiettivi dell'oggi.
L'Accademia è particolarmente lieta di dedicare questo volume al Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, che dei festeggiamenti dell'Unità è stato promotore generoso e instancabile.

Saggi di: Maria Luisa Altieri Biagi, Federigo Bambi, Gian Luigi Beccaria , Pietro G. Beltrami, Elisabetta Benucci, Marco Biffi, Vittorio Coletti, Michele A. Cortelazzo, Paolo D'Achille, Domenico De Martino, Pietro Fiorelli, Claudio Giovanardi, Nicoletta Maraschio, Claudio Marazzini, Silvia Morgana, Bice Mortara Garavelli, Massimo Palermo, Teresa Poggi Salani, Delia Ragionieri, Francesco Sabatini, Cesare Segre, Luca Serianni, Raffaella Setti, Angelo Stella, Mirko Tavoni, Enrico Testa.

NELLA STESSA COLLANA

Myricae

Nell'edizione critica curata da Giuseppe Nava è ricostruito con rigore filologico il lungo itinerari...

Quaresimale fiorentino, 1305-1306

Il volume contiene l'edizione critica, ad opera di Carlo Delcorno, delle 92 prediche che il frate do...

L'archivio di Flaminio Pellegrini

Il volume contiene l'Inventario del fondo archivistico del filologo Flaminio Pellegrini (1868-1928) ...